Piatto di Sant’Antonio

19 Gennaio

Ogni anno, il 17 gennaio, si rinnova la tradizione del piatto di Sant’Antonio Abate a Santa Maria degli Angeli, in Umbria. Il suo culto affonda le radici nel mondo contadino mentre la tradizione del piatto risale ad un episodio verificatosi tra il 1850 e il 1860 (non conosciamo la data con certezza). In quegli anni, quando Santa Maria degli Angeli era un’importante stazione di posta sulla direttrice Roma – Firenze, si verificò un’epidemia che fece ammalare molti cavalli. Gli abitanti invocarono allora la grazia del Santo e quando la peste cessò ringraziarono distribuendo un pasto ai poveri: il piatto di Sant’Antonio. Questo era composto da una porzione di maccheroni, due fette di carne, in umido, quattro salsicce, due polpette, pane, mezzo litro di vino e due mele. Nel giorno dedicato al Santo, dopo la celebrazione della  Messa e della processione per le vie cittadine, c’è la benedizione degli animali, del pane e poi la distribuzione del piatto di Sant’Antonio.

I Servizi

Scopri i Servizi offerti

I servizi offerti per questa tipologia di camera sono i seguenti: